Banner Sito Web

Continua il capodanno Gate ad Amici 22

da | Gen 18, 2023 | Gossip, News

Continua il capodanno gate ad amici 22: È intervenuto sull’argomento Alessandro Rosica, in arte l’investigatore social. Parla di fatti gravissimi, da denuncia, lasciando intendere senza rivelare fonti o dettagli.

Continua il capodanno Gate ad Amici 22 l’investigatore sociale

Alessandro Rosica, noto come l’investigatore social, ha condiviso dettagli su ciò che sarebbe accaduto durante la notte di Capodanno nella casetta di Amici 22. Non è chiaro con chi abbia parlato, ma Rosica ha affermato di aver ricevuto informazioni da una fonte affidabile. Ha descritto gli eventi come gravi e ha accennato alla possibilità che essi abbiano a che fare con la noce moscata o con teorie circolate sui social. Ha anche affermato che, se avesse avuto la possibilità di decidere, avrebbe mostrato i video degli eventi.

Continua il capodanno Gate ad Amici 22 le parole di Rosica

Ma secondo voi Maria e la Fascino cacciano delle persone senza motivo? Si tratta di fatti davvero gravi, uno scandalo, non è solo l’uso inappropriato di quella robaccia e di altra roba” ha detto l’investigatore social nelle sue storie. E ha continuato: ” C’è tanto altro dietro credetemi. Tempo al tempo e saprete tutto, presto conoscerete la verità. Ho saputo dettagli sconcertanti ma oltre all’uso di certa roba, anche altra roba schifosa, roba schifosa. Se non è solo l’uso di roba è anche un’altra roba. Due sono le cose, che puoi fare dentro una casa?“.

continua…

Non posso dire altro perché l’ho saputo da l’unica persona che mi poteva dire tutto. Quindi non fatemi litigare con questa persona. Vedete che tutte le cose le sanno quelli che lavorano ad Amici e i ragazzi. Comunque gli eliminati non possono negare, ci stanno le telecamere e chi doveva vedere ha visto. Maria e la produzione si è comportata benissimo, certe cose nessuno le avrebbe permesse. Ripeto, cose gravissime, oltre a quella roba, anche altra roba non ammessa lì dentro. La produzione ha agito nel migliore dei modi.”

“Una cosa del genere non è mai successa prima nel programma. Questi andavano denunciati altro che. Ormai avete capito tutto ragazzi. La fonte che me l’ha detto è affidabile altrimenti non avrei parlato.

Continua il capodanno Gate ad Amici 22 interviene anche il papà di Wax

La questione dei ragazzi di Amici 22 e la notte di Capodanno continua a essere al centro di polemiche e dichiarazioni. Wax è stato descritto come il “capobanda” e ora anche il suo papà ha deciso di parlare.

Le speculazioni, le retrazioni, i sospetti e le varie dichiarazioni continuano a dominare i social in relazione alla questione Amici 22 e la notte di Capodanno. L’ipotesi della noce moscata sembra essere stata messa da parte e lascia spazio a qualcosa di probabilmente più serio e difficile da esporre. Non è una coincidenza che la redazione abbia deciso di non rivelare ciò che è realmente accaduto quella notte.

Con un video messaggio condiviso sui social, il padre di Wax ha preso le difese del figlio, senza però specificare cosa accaduto la notte di capodanno. Dopo aver raccontato un aneddoto su uno scherzo compiuto dal ragazzo qualche tempo fa, il padre spiega chi è il cantante: “È un ragazzo con così tanta fantasia, come non ne ho mai conosciuti. Wax è così. Vive di sogni”. E per quanto riguarda le illazioni fatte sul capodanno-gate afferma: “Wax non è uno stupratore, come alcuni hanno scritto. È un ragazzo di 20 anni, che vi devo dire”.

Amici 22 Wax Capodanno | Roma Comunica Portale Della Comunicazione Online Di Roma

Continua il capodanno Gate ad Amici 22 il nostro pensiero

Senza dubbio i ragazzi coinvolti l’hanno combinata grossa e senza dubbio è giusto che vengano puniti ma all’interno del programma. Se si trattasse di reati da denuncia come molti purtroppo hanno sostenuto sui social crediamo che i ragazzi non sarebbero più all’interno del talent show. Invitiamo i leoni da tastiera a smetterla di avanzare ipotesi che sfociano in reati penali perché sono coinvolti dei ragazzi e certe cose per quanto possano essere gravi non sono paragonabili a reati penali.

Attenti alle voci che mettere in giro con troppa superficialità e non pensando alle conseguenze!

Da parte della produzione ci aspettiamo che anche se non vuole mostrare i filmati ed entrare nei dettagli ( comportamento condivisibile) almeno smentisca queste voci.

Restate aggiornati sui nostri canali social 

Le altre news

Ajax Loader | Roma Comunica Portale Della Comunicazione Online Di Roma

3 anni fa moriva Kobe Bryant

3 anni fa moriva Kobe Bryant. Il 26 gennaio 2020 ci lasciava il grande atleta Kobe Bryant: perse la vita in un incidente in elicottero insieme ad altri 8 passeggeri, tra cui la figlia Gianna Maria, di soli 13 anni. 3 anni fa moriva Kobe Bryant, l'incidente Pochi...

Trump torna su Facebook e Instagram

Trump torna su Facebook e Instagram: Meta ha deciso di ripristinare gli account social dell'ex presidente degli Stati Uniti dopo più di due anni. Trump torna su Facebook e Instagram, la decisione di Meta Sono passati circa due anni dalla sospensione degli account Meta...

Netflix arrivano le password a pagamento

Netflix arrivano le password a pagamento: la famosa piattaforma di streaming ha annunciato che cambieranno le regole per quanto riguarda la condivisione delle password a pagamento. Presentando il fortunato ricavo dell'ultimo trimestre del 2022, Netflix ha anche...