Banner Sito Web

Rigopiano 25 assoluzioni e 5 condanne

da | Feb 24, 2023 | News

Rigopiano 25 assoluzioni e 5 condanne: questa la sentenza definitiva giunta ieri al termine del processo sul disastro che colpì l’Hotel Rigopiano di Farindola nel 2017.

Rigopiano 25 assoluzioni e 5 condanne, la sentenza

Si chiude così il processo sulla tragedia dell’hotel Rigopiano. Nel pomeriggio del 23 febbraio il gup del Tribunale di Pescara, Gianluca Sarandrea, ha pronunciato la sentenza lasciando molte perplessità.

In soli dodici minuti di lettura della sentenza smonta l’inchiesta della procura locale che per ben 22 mesi ha raccolto prove e dati. Il verdetto ha causato la rabbia e lo sconforto dei superstiti e dei parenti e amici delle vittime: il reato di disastro colposo è stato completamente accantonato, 5 condanne lievi e ben 25 assoluzioni.

Una sentenza che non riesce a definire il “modello di amministratore pubblico che aveva il dovere di prevedere la valanga ed evitare la tragedia” come aveva auspicato il pm, Giuseppe Bellelli.

Assolti da responsabilità l’ex prefetto di Pescara, Francesco Provolo e l’ex presidente della Provincia di Pescara, Antonio Di Marco, oltre ai dirigenti regionali e prefettizi.

Le condanne sono previste per due dirigenti della viabilità della Provincia di Pescara – Paolo D’Incecco e Mauro Di Blasio, tre anni e quattro mesi di reclusione ciascuno – responsabili di non avere trovato una turbina per sgomberare la strada dalla neve e di non avere chiuso un tratto della Sp 8.

Condanna anche per il sindaco di Farindola, Ilario Lacchetta (due anni e otto mesi di reclusione), per non avere emesso un’ordinanza di inagibilità e di sgombero dell’Hotel Rigopiano.

Gli altri due condannati sono il gestore dell’albergo Bruno Di Tommaso e Giuseppe Gatto redattore della relazione tecnica allegata alla richiesta della Gran Sasso spa di intervenire su tettoie e verande dell’hotel per l’accusa di falso: sei mesi di reclusione ciascuno.

Rispetto ad un totale di 151 anni e mezzo chiesti alla procura, le pene ammontano a 10 anni e 4 mesi complessivamente. Nessuna responsabilità è stata accertata per la mancata definizione della carta di localizzazione del pericolo da valanga (Clpv).

La rabbia dei presenti è esplosa immediatamente. Alcuni hanno cercato di avvicinarsi al giudice e lo scontento si è palesato in urla e grida di dissenso.

Rigopiano 25 assoluzioni e 5 condanne.

Vergogna, vergogna. Ingiustizia è fatta. Assassini. Venduti. Fate schifo“.

Restano più di un dubbio e molte ombre sul processo, come rilevato da Rossella Del Rosso, sorella di Roberto, proprietario dell’Hotel Rigopiano di Farindola, morto sotto la valanga.

“La catastrofica gestione dell’emergenza da parte della Regione – ricorda -, completamente assente da questo processo; le telefonate del povero Gabriele D’Angelo al Coc di Penne e in Prefettura, in gran parte ignorate; la responsabilità di tutti i politici per la mancata attuazione della legge regionale 47 del 1992 (Norme per la previsione e la prevenzione dei rischi da valanga, ndr) che avrebbe impedito questa tragedia e per ultimo, non di poco conto, il ruolo esercitato dalla Dicomac nella fase dell’emergenza”.

Anche l’avvocato che assiste alcuni familiari delle vittime Romolo Reboa è perplesso e parla di cose “extra processo, fuori processo. Purtroppo i processi si fanno nei limiti del dedotto e del deducibile, ciò che avevo contestato l’ho contestato espressamente in aula, l’ho contestato varie volte, non sono nuovo a queste contestazioni. Voglio sia chiaro che chi è stato dichiarato non colpevole in questo momento è non colpevole. La legge va rispettata. Il problema era capire se i veri colpevoli stavano o meno dentro questo processo, ma questa è un’altra vicenda”.

Rigopiano 25 assoluzioni e 5 condanne.

Rigopiano 25 assoluzioni e 5 condanne, cosa era successo

Rigopiano 25 assoluzioni e 5 condanne.

Il 18 gennaio 2017 una valanga ha travolto l’Hotel Rigopiano a Farindola in provincia di Pescara, sul versante pescarese del Gran Sasso, in Abruzzo.

La tragedia è stata provocata dal distaccamento di un grosso nucleo di neve dalla montagna che sovrasta la zona dove era edificato l’hotel. La valanga fu così forte e violenta da ruotare l’hotel di circa 13° e spostarlo di 48 metri.

Il tragico evento ha causato la morte di 29 persone. I superstiti sono stati 11. Ci sono volute circa 20 ore prima che i soccorsi riuscissero a raggiungere l’hotel.

La Procura di Pescara ha aperto subito un’inchiesta per fare luce sulle responsabilità dell’accaduto ed oggi è arrivata la dubbia sentenza sul caso Rigopiano 25 assoluzioni e 5 condanne.

Rigopiano 25 assoluzioni e 5 condanne.

Restate aggiornati sui nostri canali social.

Le altre news.

Cena spettacolo estate 2024 Ristorante Bracciano

Infoline e Prevendite 06 99803202 Menù Cena spettacolo estate 2024 Ristorante Bracciano Menù fisso Antipasto Bruschetta casereccia di mare con crema di melanzane arrosto,...

EVENTO KURSAAL OSTIA DOMENICA 19 MAGGIO

EVENTO KURSAAL OSTIA DOMENICA 19 MAGGIO Infoline e Prevendite 339 4642099 – 327 3103225 Prezzi: Entrata omaggio entro le ore 18:30 in...

FIAM – Federazione Italiana Arti Marziali

La FIAM – Federazione Italiana Arti Marziali è composta da persone che amano le arti marziali a 360 gradi: la loro pratica, l’ambiente che si respira nei dojo, lo spirito di condivisione e i valori che esse trasmettono. La Federazione accoglie persone di ogni età e...