Banner Sito Web

Russia Prigozhin sfida Putin

da | Giu 25, 2023 | Attualità, News

Russia Prigozhin sfida Putin ma si ferma a 200 km da Mosca

La mediazione di Lukashenko. Il Cremlino non perseguirà le milizie ribelli e il loro leader andrà in Bielorussia La marcia di Yevgeny Prigozhin si è fermata a 200 km da Mosca.

Nel corso di mesi in cui le critiche alle istituzioni militari si sono fatte sempre più violente, il capo della Wagner ha lanciato una sfida diretta a Vladimir Putin, facendo penetrare le sue milizie in territorio russo senza incontrare apparentemente alcuna resistenza, una situazione incredibile.

Tuttavia, nel corso della serata, ha annunciato una ritirata “per evitare un bagno di sangue russo”.

Unknown 1 | Roma Comunica Portale della comunicazione online di Roma

Russia Prigozhin sfida Putin rischiata davvero una guerra civile?

È stata una giornata drammatica per la Russia e per il resto del mondo, in cui il paese sembrava sull’orlo di precipitare in una guerra civile.

Nel corso di un discorso nazionale al mattino, il leader del Cremlino ha definito l’azione di Prigozhin come una “pugnalata alle spalle” alle truppe che combattono in Ucraina.

I servizi di intelligence hanno invece accusato Prigozhin di aver innescato un “conflitto civile armato”. Non è stato chiaro cosa Prigozhin volesse esattamente, ma pochi credono che si tratti di un’azione individuale.

Alcuni osservatori ritengono che ci sia una lotta politica in atto in cui Prigozhin è solo una pedina.

Dopo aver accusato l’esercito di Mosca di aver bombardato le posizioni dei suoi uomini la sera precedente, il capo della Wagner ha annunciato questa mattina di aver preso il controllo della città di Rostov sul Don, il centro più importante vicino al confine ucraino.

La milizia si è impossessata senza spargimento di sangue dell’aeroporto, del quartier generale militare e del quartier generale del servizio segreto interno, l’Fsb.

La situazione è diventata sempre più drammatica nel corso delle ore, con le autorità locali che segnalavano l’avanzata dei poco più di 20.000 miliziani della Wagner verso nord senza che nessuno intervenisse.

Prima hanno conquistato la provincia di Voronezh e poi quella di Lipetsk, a circa 450 chilometri a sud di Mosca. In serata, quando sembrava che la capitale fosse nel mirino, c’è stato un colpo di scena.

Russia Prigozhin sfida Putin, Alexander Lukashenko

Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko ha dichiarato di aver mediato un accordo “durato tutto il giorno e in accordo con Putin”, durante il quale sono state fornite a Prigozhin “garanzie estremamente vantaggiose e accettabili” in cambio del ritiro delle sue truppe.

Subito dopo, Prigozhin ha annunciato il dietrofront e il ritorno delle milizie alle loro basi nel sud del paese.

Il Cremlino stesso ha confermato queste garanzie, assicurando che i combattenti della Wagner non saranno perseguiti penalmente e che sarà sospesa l’inchiesta penale contro Prigozhin.

Russia Prigozhin sfida Putin le notizie di oggi:

Putin in tv dopo il tentato colpo di Stato: “La mia priorità è l’operazione militare speciale”.

La Cina sostiene la Russia per garantire la stabilità del Paese.

Zelensky: “Ho discusso con Biden della crisi in Russia”.

La Piazza Rossa di Mosca è rimasta chiusa oggi a seguito dell’aumento delle misure di sicurezza in città in seguito alla ribellione della brigata Wagner.

Secondo le immagini pubblicate su vari siti e sui social media, cancelli metallici hanno impedito alle persone di accedere alla piazza, mentre la polizia continua a sorvegliare gli altri punti di accesso al sito.

La Cina sostiene gli sforzi della Russia per “proteggere la stabilità” del Paese, come ha dichiarato il Ministero degli Esteri di Pechino. “In quanto vicino amichevole e partner cooperativo strategico globale dell’era moderna, la Cina sostiene la Russia nella protezione della stabilità nazionale e nel raggiungimento dello sviluppo e della prosperità”, ha affermato il Ministero degli Esteri di Pechino in una nota. La Cina sostiene la Russia nella “protezione della stabilità nazionale”, ha aggiunto Pechino, riferendosi alla rivolta armata guidata dal capo del gruppo mercenario Wagner, Evgeny Prigozhin, e ha sottolineato che la questione è un “affare interno” della Russia.

Russia Prigozhin sfida Putin perquisizione in hotel

Durante una perquisizione all’Hotel Trezzini di San Pietroburgo, ritenuto l’ufficio del capo del Gruppo Wagner, Yevgeny Prigozhin, sono stati trovati contanti per un valore di 4 miliardi di rubli, circa 43 milioni di euro.

Lo riporta un giornalista di Fontanka, un media russo di giornalismo investigativo. Non è ancora chiaro da dove provenisse il denaro, a chi appartenesse e a cosa fosse destinato, al momento ci sono solo teorie.

Russia Prigozhin sfida Putin canale telegram la reazione

Tra i canali Telegram più seguiti come voce di Yevgeny Prigozhin, AP Wagner ha cambiato nome e ora si chiama Alex Parker Returns, attaccando il capo e fondatore della milizia privata.

Nel gruppo si legge: “Il Gruppo Wagner aveva un enorme sostegno popolare e tutte le possibilità di fare la differenza. Ma l’umile criminale ha tradito tutti”.

I commenti di molti dei suoi seguaci e le emoji del pagliaccio indirizzate a Prigozhin sembrano dimostrare che non è l’unico a pensarla in questo modo.

La comunità di Telegram, che ha perso diverse migliaia di iscritti nelle ultime ore, ma continua ad avere oltre 200.000 seguaci, ha condannato il dietrofront di Prigozhin, accusandolo di aver distrutto la Wagner “con le sue stesse mani” e di essere uno “stupido pelato”.

Sul canale si legge: “Dmitrij Utkin doveva guidare personalmente l’assalto a Mosca, ma si è unito a una delle colonne. Ora Prigozhin sarà per sempre una parolaccia sul mio blog, un esempio comune di come tutto possa andare a rotoli a causa della propria codardia e insignificanza”.

Russia Prigozhin sfida Putin telefonate con Lukashenko

Il leader bielorusso Aleksandr Lukashenko, che ha mediato con Prigozhin per fermare l’avanzata delle truppe Wagner in Russia, ha avuto oggi colloqui telefonici con il presidente russo Vladimir Putin e l’ex presidente kazako Nursultan Nazarbayev, come riporta l’agenzia Belta, secondo quanto riferito dalla Tass.

Russia Prigozhin sfida Putin intanto Kiev

Le forze ucraine sono avanzate in direzione di Tavria, ottenendo successi parziali nelle azioni offensive e migliorando le loro posizioni tattiche difensive nell’ultimo giorno di combattimenti, secondo il portavoce delle forze ucraine a Tavria, Valeriy Shershen, durante un’intervista in diretta televisiva.

Shershen ha affermato che il nemico sta compiendo sforzi significativi per fermare l’avanzata delle forze ucraine e sta subendo pesanti perdite in termini di uomini, armi ed equipaggiamento.

Russia Prigozhin sfida Putin la Duma studia una legge

La Duma di Stato russa sta lavorando a una legge per regolamentare il gruppo di mercenari Wagner, come annunciato da Andrey Kartapolov, capo del Comitato per la Difesa della Duma di Stato. Kartapolov ha affermato che, sebbene il destino di Wagner non sia chiaro, non è necessario vietarlo in quanto si tratta di un’unità pronta per il combattimento, ma le domande riguardano la sua leadership e non i combattenti.

Russia Prigozhin sfida Putin cosa ha detto Macron

Il presidente francese Emmanuel Macron ha dichiarato durante un’intervista a La Provence: “La ribellione della Wagner mostra le divisioni all’interno del campo russo”. Macron ha affermato di aver seguito gli eventi insieme ai principali partner della Francia, ma ha sottolineato la necessità di cautela poiché la situazione continua a evolversi. Ha descritto la ribellione come una dimostrazione delle divisioni e della fragilità all’interno delle forze armate russe e delle forze ausiliarie come il gruppo Wagner.

Il ministro della Difesa ucraino, Oleksii Reznikov, ha ammesso in un’intervista con Fox News che le aspettative iniziali sulla controffensiva erano state sovrastimate e che l’Ucraina è molto attenta a mettere in pericolo i suoi soldati. Tuttavia, Reznikov è convinto che quest’anno sarà un punto di svolta e che ci sarà un percorso per porre fine alla guerra.

Restate aggiornati sui nostri canali social.

Le altre news.

Ristorante All You Can Eat di Cucina Romana: Scopri la Tradizione a Prezzo Fisso

Ristorante All You Can Eat di Cucina Romana Benvenuti nel Ristorante All You Can Eat di Cucina Romana! Se sei un amante della buona tavola e desideri esplorare i sapori autentici della cucina romana senza preoccuparti del conto, il ristorante all you can eat è la...

La Fine della Storia tra Sergio Maria Dottavi e Greta Rossetti

La Rottura tra Sergio Maria Dottavi e Greta Rossetti: Un Amore Finito La notizia della fine della storia tra Sergio Maria Dottavi e Greta Rossetti ha sorpreso molti fan e appassionati del mondo dello spettacolo. La coppia, che era considerata una delle più affiatate...

Noleggio con Conducente: Il Servizio di Eccellenza di First Horizon

Introduzione al Servizio di NCC: La Scelta Migliore per i Tuoi Spostamenti Benvenuti nel noleggio con conducente su First Horizon, la tua soluzione ideale per il NCC (Noleggio con Conducente). Se stai cercando un servizio di trasporto professionale, affidabile e...